Ricordando gli anni 70-80...
HOME PAGE

 

 

EHI TU, EX-GIOVINCELLO NATO A CAVALLO DEGLI ANNI ’70-‘80, SEI PRONTO A INTRAPRENDERE UN VIAGGIO NEI MEANDRI DELLA TUA MENTE DI TRENTENNE?

E TIENI PRESENTE CHE SE TI RICORDERAI DI TUTTE LE PROSSIME IMMAGINI SIGNIFICA CHE HANNO RAGIONE I VENTENNI, OVVERO CHE SEI PROPRIO VECCHIO !!!!

 

 LA PUBBLICITA’

 

Ve la ricordate Daniela Goggi? Questa immagine era spesso nel settimanale “Topolino”.

 

  Indimenticabile la pubblicità televisiva del panino che parlava e diceva “Ciao Crem”!

 

 Mangiati a quintali…

 

 

  La protagonista indiscussa della merenda alle scuole medie.

 

 

  I TELEFILM

 

  Chi non ha visto almeno due volte tutte le puntate di Arnold può considerarsi un ex-bambino emarginato.

 

 

  Bei tempi quelli di J.R….

 

 

  I Chips, i mitici paladini del traffico.....

 

 

  George Jefferson: il mio idolo era Mr. Bentley, il suo vicino di casa.

 

 

Kojak, investigatore e indimenticato interprete della pubblicità “Biancosarti, il mio drink vigoroso!”

 

 

La casa nella prateria, la famiglia ideale da cui prendere spunto…..

 

 

Love Boat…la nave dell'amore.....

 

 

Hazzard, ovvero corse pazze con il Generale Lee e le portiere saldate…

 

 

  L’uomo bionico, che più correva forte più le immagini rallentavano… Mah!

 

 

  Wonder Woman, il supereroe…

 

 

  Fonzie, il mito di ieri dei trentenni d’oggi....

 

 

  Hulk, l’uomo verde…

 

 

  Spazio 1999: mitiche le navicelle spaziali....

 

 

 Starsky e Hutch, grandi investigatori……

 

 

  Bonanza, il cow-boy...

 

 

  Il Dottor Spaak, con le sue orecchie a punta...

 

 

  Mork e Mindy (nano-nano)...

 

 

  “Sale e scende la marea, Sandokan il temerario...

 

 

L’indimenticabile indiano Orzowei....

 

e ora....

L’IMPAREGGIABILE…

 

L’INOSSIDABILE…

 

L’INCANCELLABILE…

 

L’INDIMENTICABILE…

 

L’INDELEBILE…

 

L’INCOMPARABILE…

 

L’INARRIVABILE…

 

IL MITO DI TUTTI I TRENTENNI!

 

NIENTEPOCODIMENO CHE…

 

 

MEGALOMAN!!!

 

 

 

 

Antenato dei Power Rangers, ha tracciato un solco indelebile nelle menti dei bambini dell’epoca. Al termine del telefilm, il quale fungeva da vero e proprio doping per i fanciulli, io e mio fratello ci legavamo un asciugamano in testa a mo’ di coda, poi giocavamo a fare Megaloman. Ammettetelo, qualcosa per imitare i Mito lo facevate anche voi!

 

Per commenti riguardanti l'articolo siete pregati di mandare un messaaggio E-mail a botta.ivan@bottaonline.net